21twentyone logo
Programmazione

Trasferire sito Wordpress da locale a remoto

Ammettiamo di aver realizzato in locale un sito completo di plugin e Widget con Wordpress e volerlo esportare in uno spazio web per esempio di Aruba, questa è la procedura.

(eseguire nell'ordine)

1. Fare una copia del database locale da Xampp o Wamp Server sul proprio computer
Selezionare tutte le tabelle del database (spuntando le caselle bianche) e dare il comando esporta. Verrà chiesto di salvare il file nel formato compresso "nome_databaset.sql.gz" o nel formato non compresso "nome_databaset.sql" (dipende dalle dimensioni).

2. Sostituire i riferimenti del database locale con quelli del sito remoto
Aprire il file "nome_database.sql" con il blocco note o meglio ancora con un editor come Notepad++ e cercare tutti i riferimenti "http://localhost/" sostituendoli con "http://www.nome-sito-online.com/".
Inoltre cercare questi due riferimenti in wp_option:
(1, 'siteurl', 'http://localhost/nome_cartella', 'yes') e sostituirlo con "http://www.nome-sito-online.it" (senza /)
(36, 'home', 'http://localhost/nome_cartella', 'yes') con "http://www.nome-sito-online.it" (senza /)

3. Modificare il file wp-config.php

Prima di caricare il sito online tramite FTP è essenziale impostare correttamente il file più importante di WordPress, ovvero il file wp-config.php, che si trova nella root dell’installazione di WP (solitamente nella cartella htdocs, public o www in locale).

Come per il file database fare una copia e sostituire in base alla documentazione ricevuta dal provider:

/** Il nome del database di WordPress */
define('DB_NAME', 'nome-database');

/** Nome utente del database MySQL */
define('DB_USER', 'nome-utente');

/** Password del database MySQL */
define('DB_PASSWORD', 'password');

/** Hostname MySQL */
define('DB_HOST', 'localhost');

4. Esportare il database modificato sul remoto tramite la funzione apposita
Collegarsi al pannello del database (per esempio http://mysql.aruba.it).
Selezionare il database scelto e dare il comando "crea tabelle". Selezionare tutte le tabelle generate quindi dare il comando "svuota" e importare il database precedentemente modificato. Se il database non è vuoto esce un messaggio di errore con scritto che alcune tabelle esistono già, eliminare quelle tabelle e poi importare nuovamente dal file.

5. Trasferire tutti i restanti file da locale a remoto
Accedere allo spazio web tramite FTP e copiare tutti i file del sito locale compreso il file wp-config.php modificato in precedenza. Tutti i file devono essere caricati nella root dello spazio web dove si vuole che il sito compaia:
http://www.nome-sito-online.it/ , altrimenti creare una cartella (ad esempio blog) e copiare tutti i file dentro la cartella, ottenendo l'Url http://www.nome-sito-online.it/blog/

6. Eventuali plugin sono disattivati, per cui andare in Plugin > Plugin Installati ed attivarli tutti.